Daniela e Paolo at Cà Vittoria – Asti


Asti, 2 luglio 2016

Ci troviamo ad Asti, nelle langhe, dove le morbide colline disegnano paesaggi meravigliosi. Un nuovo giorno, molto caldo, si sveglia insieme a Paolo e Daniela. E’ il giorno che tanto attendono. Appuntamento alle ore 11 a casa di Paolo. Lo vediamo arrivare sulla sua brera rossa a casa dei suoi genitori, dove si vestirà. C’è già aria di festa quando saliamo. La mamma ci accoglie con entusiasmo e ci mostra la casa. La luce è perfetta e la casa molto bella. Il papà di Paolo è in pensione da un pò e nel suo tempo libero ha pensato bene di dipingere le volte della casa, un appartamento alle spalle del Duomo di Asti. Una vista bellissima sulle stradine antiche del paese. Paolo comincia a vestirsi. Il suo vestito è semplice, ma molto elegante.
A casa della sposa troviamo ancora la parrucchiera che ultima l’acconciatura di Daniela. Ci spostiamo nella camera da letto dei genitori per completare la parte del trucco. Un addensarsi di nuvole preoccupa alquanto la futura sposa. Ma come nostro fare, cerchiamo di tranquillizzarla. Con le sue amiche e testimoni indossa il suo abito. L’emozione si fa forte quando gli occhi di Daniela incontrano quelli del padre. Un lungo sospiro e siamo pronti per avviarci in chiesa.
Ecco arrivare i primi ospiti. Anche Paolo è sull’uscio della chiesa di San Domenico Savio.
Con un vecchio maggiolone ecco arrivare lei, emozionata.
La pioggia ci dà giusto il tempo dei Saluti, degli abbracci, degli auguri.
Decidiamo di avviarci verso il ristorante. I nostri sposi non vogliono fare aspettare troppo i loro ospiti. Per nostra fortuna salendo verso Tigliole il sole taglia in due le nuvole e ci ridà la giornata calda d’estate. Due foto di coppia e poi a goderci l’atmosfera di festa presso il Ca’ Vittoria, un ristorante dove il cibo è sopraffino.
Brindisi e tanta tanta allegria nel giorno di Paolo e Daniela.
Il 2 luglio è stato anche il giorno di Germania Italia e lo sposo da tifoso nasconde nella sua giacca il telefono, in costante diretta sulla partita. La cosa certa è che nemmeno la sconfitta storica contro la Germania è riuscita a spezzare l’armonia creata dagli amici e dai parenti.
Siamo sicuri che questo due luglio verrà ricordato come il giorno di Daniela e Paolo, perchè in fondo oggi la storia l’hanno scritta loro. Per l’Italia c’è ancora tempo.
Ancora auguri ragazzi!